2016-09-07 09:08:49
Siti multilingua: come andare oltre a traduzioni puramente letterali
Per colpire nel segno non basta proporre agli utenti contenuti nella loro lingua: bisogna saper presentare il messaggio adattandosi a ciascuna specificità linguistica

CHIEDI FINO A 5 PREVENTIVI PER REALIZZARE IL TUO SITO WEB

Quando essere capaci di tradurre non è sufficiente

Abbiamo già affrontato poco tempo fa la questione dei siti multilingua, sottolineando l'importanza del non limitarsi esclusivamente alla lingua inglese e dell'essere in grado di farsi intendere, andando oltre le doti comunicative.

Anche le traduzioni di un sito internet, sia dei testi corporate che di un eventuale blog, rientrano in una strategia di marketing: l'obiettivo è avvicinarsi a una più ampia fetta di utenti possibile, parlando la stessa lingua e favorendo l'interazione. E qui arriva il bello: essere capaci di tradurre non basta.

SITO MULTILINGUA: AL DI LÀ DELLA MERA TRADUZIONE

Finché si tratta di testi di presentazione aziendale, di tipo storico e descrittivo, una traduzione puramente letterale può andare bene: questo ovviamente qualora si decida di far leva sull'informazione senza l'uso di particolari sfaccettature.

Quando però ci si addentra in contenuti tagliati sull'utente, ad esempio aggiornamenti di blog su topic rilevanti o scrittura di tutorial che hanno come obiettivo le condivisioni e il posizionamento, è importante mettersi nei panni del lettore in tutto e per tutto, anche per quanto riguarda la specificità della sua lingua. Come? Ecco qualche consiglio pratico.

Sito multilingua e traduzioni: analisi dei trend di ricerca

Dato per assodata l'individuazione del target di riferimento e la selezione delle lingue in cui tradurre i contenuti, bisogna capire cosa si aspetta l'utente e quali argomenti lo possano realmente interessare.

Soprattutto qualora si desideri dare vita a un progetto editoriale, come ad esempio un blog, è consigliato fare ricorso a tool che ci diano indicazioni sui trend di ricerca in quello specifico Paese per avere un'idea dei topic rilevanti o dei periodi migliori per trattare un determinato argomento. Uno strumento molto comodo a questo scopo è Google Trends, che consente di scegliere una nazione e una categoria oppure effettuare una ricerca per parola chiave tramite il form apposito, analizzandone l'interesse nelle ultime 24 ore o nel corso del tempoda parte di chi naviga il web.

Cosa si può scoprire da Google Trends? Ad esempio che un argomento tanto in voga in Italia, in quel determinato Paese non è affatto rilevante, o viceversa. Oppure, che un prodotto stagionale per l'Italia viene in un altro Paese ampiamente trattato in un'altra fase dell'anno.

Tutto ciò ha un valore incredibile: permette di concentrare gli sforzi solo laddove sia necessario, evitando sprechi di energie per scrivere articoli e contenuti che quasi sicuramente non saranno interessanti per il target di riferimento, o per lo meno non in quella fase.

Sito multilingua e traduzioni: uso di modi di dire e formule linguistiche vicine all'utente

I traduttori esperti lo sanno: le traduzioni non si fanno solo "vocabolario alla mano", ma vivendo (o avendo vissuto) in mezzo alla gente che parla quella determinata lingua o effettuando ricerche sui modi di dire e sulle espressioni linguistiche tipiche di un popolo. Ce lo insegnano sin dagli anni della scuola: un'espressione idiomatica in italiano è intraducibile in un'altra lingua, se non facendo ricorso a una sua propria espressione idiomatica dallo stesso significato.

Sito multilingua e traduzioni: sintassi e periodi

Lo sanno tutti: noi italiani amiamo districarci in frasi estremamente complesse. Gli inglesi fanno l'opposto: frasi semplici, subordinate quasi assenti. Anche questi aspetti sono importantissimi quando si traduce: le modalità con cui ci si esprime variano di lingua in lingua, ed è impensabile tradurre un contenuto dall'italiano all'inglese mantenendo la stessa identica forma e la stessa struttura.

SITO MULTILINGUA: COSTO O INVESTIMENTO?

A fronte di quanto detto, delle traduzioni in lingua efficaci e ritagliate a misura sulla peculiarità linguistica possono avere dei costi notevoli e non affrontabili da tutte le realtà, motivo per cui a volte si sceglie la strada più breve e ci si affida a traduttori non professionisti oppure a traduttori che restano molto fedeli al testo originale.

Come abbiamo detto più volte nel corso dei vari articoli, se si vuole pensare di allargare la propria sfera di utenti e conquistare nuova clientela, investimenti economici sono necessari e consigliati. Il tutto sta nell'individuare la strategia giusta, con l'aiuto di professionisti del marketing, e programmare le azioni di comunicazione in modo da avere la minore dispersione possibile, favorendo il ROI.

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
514 persone hanno letto questo post.


Richiedi il preventivo per la realizzazione del tuo sito web inoltra la tua richiesta al nostro portale la invieremo in automatico alle agenzie che lavorano nella tua zona riceverai quindi fino a 5 preventivi da web agency o professionisti della tua provincia o regione!

 

ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001