2016-11-12 10:11:03
Come scegliere il nome del blog
Scegliere un nome per il blog che sia in linea con la vostra attività o passione non è semplice: leggiamo qualche consiglio

Come scegliere il nome del blog... per non trovarsi pentiti

Qualche mese fa abbiamo parlato di come scegliere il nome di dominio del sito internet, spiegando com'è strutturato un dominio, come scegliere un'estensione e dando qualche consiglio sulla scelta del nome. Avevamo anche toccato il tema "keyword nel dominio sì / keyword nel dominio no".

Oggi vorremmo parlare di come scegliere il nome del blog pensando a un naming avvincente e in coerenza con la propria attività, la propria passione e le proprie aspettative di crescita.

COME SCEGLIERE IL NOME DEL BLOG: PREMESSA SULLE MOTIVAZIONI

Scegliere il nome del blog non è una cosa banale. Di sicuro nella vostra testa ci sono degli obiettivi, che possono essere:

  • Avete una passione e desiderate diventare un punto di riferimento su internet per quello specifico argomento;
  • Avete (o desiderate acquisire e accrescere) competenze professionali in un determinato ambito, e un blog vi aiuta a farvi conoscere a livello lavorativo;
  • Avete un'idea da sviluppare per un settore, e volete creare un blog aggregatore che diventi autorevole, ma non legato al vostro nome.

Ci sono diverse possibilità per la scelta del nome del vostro blog: scopriamo quali.

COME SCEGLIERE IL NOME DEL BLOG: DIVERSE TIPOLOGIE DI NAMING

A seconda dell'idea e dell'obiettivo del blog, si aprono diverse strade: ognuna di esse risponde a un'esigenza diversa.

1) Nome o soprannome del blogger

Se il vostro intento è di diventare autorevoli in rete (ma anche offline) su uno specifico argomento che vi appassiona o di cui avete conoscenza a livello professionale, potete dare al blog il vostro nome proprio o un soprannome che vi distingue all'interno delle community.

Pensate bene all'eventuale soprannome: se avete obiettivi professionali e siete ad esempio un esperto di pizza (impasti, condimenti etc), evitate di chiamare la vostra vetrina "chebuonalapizza", ma piuttosto usate i vostri reali riferimenti. Se invece vedete il blog come un punto di espressione della vostra passione, allora un nickname del genere (possibilmente un po' più originale) può andare, ma magari come sottotitolo da affiancare al vostro nome vero.

2) Breve frase a effetto

Se il vostro blog ruota attorno a un tema specifico, è consigliato dare vita a un nome (o breve frase) originale che richiami l'oggetto principale delle argomentazioni. Per riprendere la situazione posta come esempio nel paragrafo precedente, un'idea potrebbe essere "dimensione pizza".

3) Composizione linguistica

In linguistica, per "composizione" si intende una nuova parola generata dall'unione di due o più parole o radici, come crocevia, giravolta, sottosopra. Sempre riprendendo il nostro esempio, potremmo pensare a "pizzamore".

COME SCEGLIERE IL NOME DEL BLOG: CONSIGLI SULLA FORMA

Se desideriamo che il nome del nostro blog entri subito nella mente delle persone e venga favorito il passaparola, dobbiamo attenerci a una serie di "regole del buon uso", ovvero regole ufficialmente non scritte ma che chi lavora in ambito web sa essere importantissime ai fini del posizionamento branding.

Il nome del vostro blog deve essere:

  • Unico: assicuratevi che non ve ne sia un altro, e che anche offline non ci siano attività con quel nome;
  • Breve: più breve è il nome, più facilmente viene ricordato;
  • Facile per il target: siccome "facile" e "difficile" sono concetti soggettivi, ci teniamo a chiarire: un nome come "SEO strong" potrebbe essere azzeccato per il target di esperti e appassionati SEO, che quasi certamente masticano l'inglese, mentre un nome come "Pizza Addicted" sarebbe controproducente se il blog desidera ospitare post e discussioni tra pizzaioli napoletani. La cosa importante è che il nome che scegliate sia facilmente masticabile, memorizzabile e pronunciabile dal pubblico che avete in testa.

COME SCEGLIERE IL NOME DEL BLOG: ESISTONO TOOL AUTOMATICI?

La risposta a questa domanda è: sì, esistono tool che propongono naming e business name. Ad esempio Business Name Generator, NameMesh, Panabee.

Questi tool possono essere d'aiuto e dare spunti interessanti, ma ricordiamoci: niente sostituisce la creatività umana, e un nome vincente totalmente farina del vostro sacco vi darà molte soddisfazioni in più.

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
432 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001