2017-01-16 08:01:32
Copywriting: 5 consigli per scrivere contenuti vincenti
Copywriter non ci si improvvisa: servono specifiche conoscenze e particolari attitudini. Vediamo 5 consigli per fare breccia nel lettore.

Copywriting: come fare breccia nel cuore del lettore?

Copywriter non ci si improvvisa: per scrivere contenuti interessanti per il lettore e utili per il sito (cioè che permettono al sito di ben posizionarsi), è necessario avere specifiche conoscenze e particolari attitudini. Vediamo alcuni consigli.

1) COPYWRITING: CONOSCERE IL TARGET

Non ci stancheremo mai di dirlo: conditio sine qua non per preparare qualsiasi strategia di marketing è un'approfondita conoscenza del target. A chi mi rivolgo? Per chi devo scrivere? Se non si sa con chi si ha a che fare, difficile pensare a testi vincenti e a un'efficace trasmissione del messaggio.

2) COPYWRITING: METTERSI NEI PANNI DEL LETTORE

Ma conoscere il proprio target non basta: bisogna anche intercettare le sue aspettative e i suoi bisogni. Una persona interessata a questo specifico argomento cosa si aspetta di leggere? Quali informazioni possono essere utili? Quali argomenti correlati va bene affrontare?

Questo non è un task da poco: bisogna saper incrociare tendenze attuali, bisogni del lettore e tendenze di mercato innovative e in cambiamento. E a proposito di tendenze...

3) COPYWRITING: TENERSI AGGIORNATI SU ARGOMENTI DI TENDENZA

Per tenersi aggiornati sulle tendenze del mercato, sui principali topic e sulle tendenze in decadenza o in crescita ci sono diversi modi, mixabili tra di loro:

  • Utilizzare Google Trend: questo comodissimo strumento di Google ci permette di tenere d'occhio l'interesse nel tempo per una o più parole chiave, filtrandole per country e per periodo. A fronte di una specifica ricerca, Google Trend offre argomenti e parole chiave correlate mettendo in evidenza quelle che stanno avendo un'impennata di popolarità. Oppure già nella home vengono mostrati alcuni topic trend del momento. NB: si potrebbe "giocare" delle ore con Google Trend;
  • Seguire portali autorevoli: quando si cercano notizie per uno specifico ambito si trovano spesso alcuni portali utili. Cercate i migliori, i più aggiornati e i più innovativi e salvateli nei vostri preferiti del browser: se siete un po' pigri, imponetevi una consultazione con una cadenza precisa (ad esempio, una volta a settimana). Consigliamo fortemente i portali dove c'è alle spalle una redazione giornalistica e di veri esperti, altrimenti si rischia di incorrere in cose trite e ritrite, oppure scopiazzate dalla rete. O, peggio ancora, in bufale;
  • Usare Google Suggest: semplicemente scrivendo una keyword nel campo di ricerca di Google, Google Suggest con la sua modalità di autocompilazione offre una serie di parole chiave correlate e di tendenza. Ad esempio, se in questo preciso istante scriviamo "casa", fatto salvo alcune varianti dovute alla geolocalizzazione Google Suggest propone come parole chiave "Casa di Babbo Natale", "Casa di Trump", "Casa Trump": è evidente come Trump sia ancora un argomento piuttosto caldo.

4) COPYWRITING: RICERCARE L'UNICITÀ

Non è facile scrivere un contenuto unico e molto innovativo, soprattutto se al copywriter viene commissionato un lavoro su un tema di cui non ha conoscenza specifica. Pubblicare un articolo su un preciso argomento ma con un taglio diverso, analizzandolo secondo sfumature differenti e con un punto di vista insolito, può fare davvero la differenza: magari ci vuole del tempo per farsi notare, ma una volta che è avviato il processo la popolarità del post cresce.

5) COPYWRITING: LASCIARE UN SEGNO

Anche questo punto è molto difficile, ma fa da spartiacque tra i contenuti utili e quelli non. Alla fine della lettura del mio post, il lettore deve sentire di aver guadagnato qualcosa e di aver acquisito nozioni che prima non aveva.

Già aver portato un lettore a leggere un articolo fino in fondo è oggigiorno un piccolo miracolo: se poi questo lettore lascia la pagina soddisfatto, magari inserendo il sito web nei preferiti o condividendo il post su uno dei suoi canali social, possiamo davvero dire di essere stati bravi ed efficienti.


Se lavorate per migliorare il posizionamento del vostro sito internet, o di quello dei vostri clienti, ricordate sempre che dei buoni testi fanno la differenza... eccome!

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
322 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001