2017-02-06 09:01:02
Google Search Console: solo per SEO e Web Developer?
È vero che Google Search Console, ex Webmaster Tool, è utile solo per SEO e Web Developer? Oppure ci sono altre figure professionali che possono sfruttare le sue funzionalità?

Google Search Console: non solo per tecnici

Il pronunciare i termini "Google Search Console" a volte scatena un fuggi fuggi generale, con le seguenti scusanti:

  • No, è roba troppo tecnica per me!
  • Ma io mica sono uno sviluppatore!
  • Preferisco Google Analytics!

Respiriamo bene: stiamo per sfatare alcuni falsi miti.

GOOGLE SEARCH CONSOLE: TENERE SOTTO CONTROLLO LA PERFORMANCE DEL SITO

Google Search Console è uno strumento gratuito di Google che tra le varie cose permette di:

  • Inviare la site map del sito web;
  • Apportare miglioramenti HTML: il tool segnala eventuali duplicazioni di tag title e meta description, eccessive lunghezze di questi ultimi e contenuti non indicizzabili;
  • Gestire le pagine AMP (Accelerated Mobile Pages);
  • Controllare quali link rimandano al sito e bloccare eventuali link malevoli;
  • Monitorare per quali parole chiave il sito compare nei motori di ricerca e il relativo posizionamento;
  • Verificare che non vi siano errori di usabilità sui dispositivi mobile;
  • Rimuovere URL del sito dai risultati di ricerca.

Questo elenco è decisamente sommario e parziale. L'obiettivo del presente articolo non è illustrare le varie funzioni di Google Search Console, perché per questo si può fare riferimento alla guida ufficiale di Google Search Console.Lo scopo che ci prefiggiamo qui è invece di dimostrare che Google Search Console è uno strumento utilissimo anche per chi non ha competenze tecniche o non lavora con responsabilità SEO / di programmazione.

GOOGLE SEARCH CONSOLE: UN TOOL PER DIVERSE PROFESSIONALITÀ

Google Search Console è molto utile a SEO, programmatori e Web Developer. E questo è assodato. Ma le sue potenzialità sono molto, molto più vaste.

Google Search Console per Copywriter

Una delle professionalità che da Google Search Console può trarre informazioni molto utili è il Copywriter (e ovviamente anche per il SEO copywriter). Vediamo i benefici della piattaforma per chi deve scrivere contenuti e preparare piani editoriali:

  • Miglioramenti HTML (sotto "Aspetto nella Ricerca"): il copywriter può da qui verificare che i tag title siano univoci per pagina (regola importante da seguire per un buon posizionamento SEO) e che i tag title non siano né troppo lunghi né troppo corti. Per quanto riguarda le meta description, sempre da qui si verifica che non vi siano descrizioni duplicate e che esse abbiano una lunghezza consona (compresa indicativamente tra i 100 e i 150 caratteri). In ultimo, la pagina evidenzia eventuali contenuti non indicizzabili;
  • Analisi delle ricerche (sotto "Traffico di Ricerca"): il copywriter analizza il rendimento del sito nella ricerca Google. Ci si potrebbe divertire per ore: si possono scegliere quattro parametri da mostrare (click, impressioni, CTR, posizione) e selezionare i filtri di interesse (per query, per pagina, per paese, per dispositivo, il tipo di ricerca etc). Si può tornare indietro sino a un massimo di 90 giorni.
    I dati sono interpretabili in molti modi: si può vedere per quali parole chiave il sito compare nei motori di ricerca, quali sono le parole chiave più cliccate oppure quali hanno più impressions ma pochi click, e così decidere la strategia da attuare (sistemare le pagine di atterraggio, preparare altri contenuti per rafforzare il tema etc);
  • Link che rimandano al tuo sito (sotto "Traffico di Ricerca"): se il copywriter è impegnato nella realizzazione di article marketing e nella creazione di guest post, da qui può verificare quali altri siti rimandano al sito, e a quali pagine esattamente;
  • Sitemap (sotto "Scansione"): il copywriter controlla che non ci sia troppa discrepanza tra i contenuti inviati e i contenuti indicizzati. In caso di anomalie lo segnala al SEO, che effettua i dovuti check.

Google Search Console per Social Media Manager

Google Search Console è utile anche per i social media manager, in particolare la sezione "Analisi delle ricerche": per quali parole chiave il sito viene ricercato o trovato? Con quali e quanti varianti di keywords gli utenti approdano alle specifiche pagine? La maggior parte delle ricerche proviene da desktop o da mobile? 

A seconda delle risposte, il social media manager può perfezionare la propria strategia facendo leva su contenuti utili, sistemando i titoli e le descrizioni delle pagine (ricordiamo che i profili social si indicizzano in Google...), affinando i contenuti a seconda che gli utenti arrivino più da mobile o da desktop.

Buon divertimento con Google Search Console!

Autore: Claudia Martinelli
Post dal Blog: Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
336 persone hanno letto questo post.
ALTRI BLOG
Card e Tessere
Email Marketing
Essere Web Agency
Web per Professionisti, PMI e grandi aziende
AUTORI


OB2.IT - P.IVA - 02948750985
Sito conforme al prov. n. 229 - 08/05/2014 Codice Privacy in quanto utilizza esclusivamente cookies tecnici
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001